• Ad agosto Caccamo si veste di Medioevo

    castello_caccamo

    L’Associazione culturale “Sicilia e dintorni” di Caccamo e il ristorante ‘A Castellana realizzano per sabato 22 e domenica 23 agosto 2015 un evento coinvolgente e di grande impatto: due banchetti medievali con intrattenimento musicale a cura della Compagnia del borgo.

    Per partecipare è possibile inviare le proprie adesioni tramite e-mail entro domenica 16 agosto, inserendo contemporaneamente come destinatari  gli indirizzi di posta elettronica siciliaedintorni@alice.it, castellana@libero.it e infocaccamo@libero.it. È opportuno specificare cognome attribuito alla coppia o al gruppo, la località di provenienza, il numero di partecipanti, un recapito telefonico fisso e uno mobile.

    Chi vuole può portare con sé un costume a tema medievale da indossare durante il banchetto. I partecipanti devono segnalarlo obbligatoriamente al momento della prenotazione, così da prendere parte all’ingresso del corteo nel salone ed occupare un posto assegnato, vicino al tavolo d’onore.

    Dalle ore 22 di sabato 22 agosto a Caccamo, si svolge contemporaneamente la Notte bianca medievale che prevede attività ed intrattenimenti itineranti lungo il centro storico del borgo fino alle ore 7 del mattino seguente.

    Per maggiori informazioni scrivere a infocaccamo@libero.it.

    Published by:
  • L’amore sacro, l’amor profano. Omaggio a De Andrè a Montalbano Elicona

    FABRIZIO DE ANDRE'_Foto_Reinhold_Kohl_72-73_b.jpg--638x366

     

    “Quei giorni perduti a rincorrere il vento, a chiederci un bacio e volerne altri cento”  cantava De Andrè.

    E proprio a Faber, al maestro, è dedicato lo spettacolo-evento di sabato 8 agosto a Montalbano Elicona (provincia di Messina) “L’amore sacro, l’amor profano. Omaggio a Fabrizio De Andrè”.

    A partire dalle ore 21, nella suggestiva cornice del Castello Svevo Aragonese, il duo Ledemiùs si prepara a celebrare il cantautore esaltando la poesia e la profondità dei suoi testi in un’ emozionante esibizione di musica e teatro.

    Sempre fedeli a se stesse, le parole di De Andrè vengono infatti recitate e arrangiate con musiche diverse, tratte dal repertorio chitarristico di generi e periodi differenti, al fine di assaporare l’essenza pura dei testi e coglierne la forza più assoluta.

    Un viaggio tra le tinte dipinte sulla tela dell’anima di Faber: ora sarcastico, ora pungente; ora ironico, ora cupo; ora indignato, ora alla ricerca di un senso e di una morale.

    L’amore sacro, l’amor profano di e con Michelangelo Maria Zanghi e Chiara Pollicita è un tributo di rara bellezza alla sensibilità di Fabrizio De Andrè: lì dove musica e poesia si scontrano e si fondono per raccontare “i fatti della storia comune e delle grandi vicende della quotidianità individuale, dell’amore di Dio e di quello degli uomini”.

    Per maggiori informazioni e prenotazioni è possibile visitare la pagina Facebook dell’evento e contattare il numero 327-2087949.

    Published by:
  • Stragusto 2015: a Trapani è ora di street food

    Stragusto_2015_a_Trapani_925925_1

    Anche quest’anno è tempo di “Stragusto”: da giovedì 23 a domenica 26 luglio la piazza dell’antico Mercato del Pesce di Trapani cambia volto e celebra il cibo da strada e gli antichi mercati con un evento all’insegna del gusto e della tradizione.

    Giunge così alla sua settima edizione il festival che abbraccia i sapori provenienti dal mondo dello street food e li esalta in un viaggio imperdibile fatto di atmosfere suggestive, originalità e colore.

    Realizzato da Trapani Welcome in collaborazione con Ps Advert e con il patrocinio del Comune di Trapani, Stragusto nasce dal desiderio di valorizzare e tutelare le tradizioni culinarie da strada, differenti in Sicilia e nel mondo.

    Non solo spazio per piatti tipici siciliani, dunque, ma un evento da vivere e gustare in chiave internazionale. Tra le novità di quest’anno, infatti, le ricette balcaniche cucinate dallo street chef serbo Aleksandar Mitic e tanto altro ancora.

    Cosa aspettarsi da Stragusto, nella sua edizione 2015? Numerose le degustazioni previste; tantissime le specialità che faranno da protagoniste durante la manifestazione: arancine, panelle, panini con la milza, sfincione, granita e altri dolci siciliani. Ancora, il polpo al sugo, il pollo alla cacciatora, la coda alla vaccinara tipici delle strade romane; la patata al vino cotto primitivo pugliese; il panino al lampredotto toscano dello street chef Luca Cai. Il tutto arricchito da momenti di intrattenimento, show coking e laboratori di cucina.

    Quella del cibo da strada è un’arte che coinvolge tutti i nostri sensi in nome del sapore, della convivialità e con Stragusto la città di Trapani ne esalta la più vera essenza, in un percorso ideale in cui si celebra un’importante eredità popolare da salvaguardare e promuovere.

    Per maggiori dettagli è possibile consultare la pagina Facebook ufficiale di Stragusto. Sullo Store Apple e su Google Play è inoltre disponibile l’applicazione gratuita con tutte le informazioni sull’evento.

    Published by:
  • “TerraMare”: gastronomia siciliana al Castello di Milazzo

    terramare2Un appassionante viaggio tra i sapori di una Sicilia autentica: da venerdì 17 a mercoledì 22 luglio il Castello di Milazzo, in provincia di Messina, ospita la manifestazione culinaria “TerraMare”.

    TerraMare nasce con l’obiettivo di coinvolgere le eccellenze gastronomiche del territorio in una seigiorni alla riscoperta delle proprie radici e dei sapori più veri. Un grande salone del gusto che vanta la presenza di oltre cento espositori in occasione dell’evento che esalta i valori e la forza della tradizione della nostra Isola.

    Tra stand espositivi, degustazioni, show coking e seminari, TerraMare celebra il culto del cibo e l’arte del saper fare siciliano: lì dove la genuinità delle materie prime e l’amore per la cucina danno vita all’eccellenza.

    Perché “TerraMare”? Perché da terra e mare la Sicilia trae la sua bellezza e i frutti; perché di terra e mare la manifestazione si fa portavoce, promuovendo la filosofia del chilometro zero e dei sapori autentici nostrani.

    Un programma ricco di appuntamenti; un evento capace di conquistare gli occhi e il palato di grandi e piccini, esaltando la Sicilia gastronomica più vera.

    Published by:
  • Marranzano World Festival 2015

    21165_982826318395366_7742670110308117799_nGiunto alla sesta edizione, il Marranzano World Festival prenderà il via venerdì 3 luglio e si concluderà domenica 5 luglio, nella location del Parco Horcynus Horca in provincia di Messina.

    Il Marranzano, oltre ad essere considerato “lo strumento siciliano”, è anche il rappresentante siciliano degli “scacciapensieri”, presenti in molte culture di tutto il mondo.

    Quest’anno celebra i suoi dieci anni dalla sua nascita. Infatti, dal 2005 il Marranzano World Festival (con cadenza biennale) ha sempre attratto per aver promosso la Sicilia come terra di musica, soprattutto per evitare la scomparsa del marranzano e cercando invece di valorizzarlo all’interno della tradizione musicale e artigianale siciliana.

    Il Festival è ormai diventato una tappa fissa per gli amanti italiani e non di questo piccolo strumento, rivalutandone l’importanza.

    Per maggiori informazioni, potete consultare la pagina Facebook ufficiale del Festival.

    Published by:
  • La “Festa della ciliegia” a Montagnareale

    festa delle ciliegie

    “Festa della ciliegia” un frutto fresco, gustoso e colorato. La manifestazione si svolgerà a Montagnareale un paesino in provincia di Messina, che nel tempo si sta facendo conoscere per la sua ricchezza e varietà gastronomica. L’evento torna per la sua settima edizione domenica 14 giungo e sarà ad ingresso gratuito.

    La festa darà spazio ai prodotti di Montagnareale, un territorio ricco di varietà di numerose varietà di ciliegie che potrete degustare durante la vostra passeggiata per le vie del paese. Naturalmente sono previsti momenti di intrattenimento tra cui gli spettacoli folcloristici dell’associazione “I niputi di Sant’Antoni” e uno show cooking di cui ovviamente sarà protagonista la ciliegia.

    La festa si svolgerà in concomitanza con un’altro evento, il weekend “Natura e gusto”, un’iniziativa che promuove itinerari naturalistici e rurali della zona. L’associazione “Progetto futuro migliore” tra sabato e domenica condurrà escursioni nella zona di Montagnareale e nei comuni di Patti e Montalbano Elicona. Inoltre proprio in occasione della festa della ciliegia è prevista l’escursione alla sorgente dell’Usignolo, a Rocca Saracena e al rifugio di Monte Ilici.

     

    Published by:
  • 7° edizione del Festival degli Aquiloni a San Vito Lo Capo

    San Vito Lo Capo festival aquiloni“Il festival degli aquiloni” sorvolerà per la sua settima edizione il cielo di San Vito Lo Capo da mercoledì 20 a domenica 24 maggio. La manifestazione attira ogni anno tantissimi turisti e gente del luogo che ammira con il naso all’insù delle vere e proprie opere d’arte. Il festival pone una grande attenzione all’impatto ecosostenibile e quest’anno lo slogan della manifestazione è “Gli aquiloni dicono NO a tutte le barriere” . L’evento vuole unire simbolicamente due mondi quello degli aquiloni e il mondo dei disabili con gli hashtag ideati appositamente per il festival: #zerobarriere #disabilinolimits.

    L’evento è stato organizzato dall’associazione culturale “Sensi creativi” di Trapani in collaborazione con la Trapani Eventi di Ignazio Billera e con il patrocinio del comune di San Vito Lo Capo, della proloco e dell’Asp.

    Una miriade di aquiloni di tutte le forme e i colori, provenienti da tutto il mondo vengono ammirati indistintamente da grandi e piccini. Proprio per i bambini sono previsti laboratori, attività ludiche e tanto divertimento durante tutta la settimana dalle ore 10 alle ore 13 e dalle ore 15.30 alle ore 17.30 in via Faro.

    In programma tanti eventi dedicati al divertimento e allo sport, alla musica e ai libri. Il festival degli aquiloni riserva anche un’affascinante spettacolo serale con magnifiche evoluzioni di aquiloni, colori fluorescenti e decorazioni nella spiaggia.

     

    Published by:
  • La 36° edizione dell’Infiorata di Noto omaggia la Spagna

    Infiorata di Noto

    Una delle manifestazioni più colorate e profumate in arrivo nella provincia di Siracusa, “L’infiorata di Noto” in programma da venerdì 15 a domenica 17 maggio“Benvenuta Catalunya – omaggio alla Spagna” è questo il titolo della 36° edizione della manifestazione che quest’anno omaggia una delle regioni della Spagna con la quale la Sicilia condivide storia, arte, tradizioni e cultura.

    Via Corrado Nicolaci sarà allestita in lungo e in largo in stile barocco e con tappeti di fiori, così Noto festeggia l’arrivo della primavera e preannuncia l’arrivo dell’estate. Numerosi sono i progettisti e gli artisti che ogni anno collaborano per la realizzazione dell’evento. Durante la manifestazione sono previsti numerosi eventi tra cui mostre, degustazioni e itinerari, sarà inoltre possibile visitare i musei e le chiese che saranno aperte per l’occasione.

    L’Infiorata di Noto è famosa per il Corteo Barocco in cui banditori vestiti con costumi dell’epoca, musicisti e figuranti sfilano per le vie del centro storico e guardando verso l’alto rimarrete meravigliati anche dalla cura e dagli abbellimenti floreali dei balconi.

     

    Published by:
  • “Guttuso: Ritratti e autoritratti” la mostra a Villa Cattolica

    museo-guttuso

    Villa Cattolica a Bagheria celebra l’artista Guttuso con una grande mostra “Guttuso: Ritratti e autoritratti” dal 18 Aprile al 21 giugno. La mostra vuole ripercorrere la vita dal punto di vista creativo e artistico di Guttuso, ma si percepiranno anche le sue sofferenze, i suoi stati d’animo e le sue passioni. Guttuso abbandonò precocemente la sua città natale, Bagheria  e insieme a lei anche la Sicilia, ma i suoi ricordi e i suoi sentimenti riaffiorano dalle sue opere, come i ritratti del padre e della madre, ed è proprio in quest’ultimo che emerge il dramma di una moglie disperata per la morte del marito e per lontananza del figlio.

    Le opere sono state selezionate dai più importanti musei, tra i quali Gli Uffizi di Firenze e la Galleria d’Arte Moderna di Roma e da collezioni private. Una grande raccolta di opere che testimonia le capacità artistiche di Guttuso.

    Attraverso l’esposizione delle opere, molti ritratti, sarà possibile percepire l’animo dell’artista dagli esordi fino alla maturità. Saranno esposte numerose opere inedite come i disegni che raffigurano amici ed artisti in momenti di relax. Sarà possibile ammirare ritratti di scrittori come Moravia e Levi, poeti come Montale e Neruda e ancora ritratti di attori, politici e artisti come Picasso, Fontana e Manzù che proprio a Guttuso ha dedicato il monumento funebre che si trova nel giardino del Museo Guttuso.

    L’esposizione è stata curata da Fabio Carapezza Guttuso e Dora Favatella Lo Cascio e promossa dalla Regione Siciliana, dalla Città di Bagheria e dagli Archivi di Guttuso.

    La mostra è visitabile dal martedì alla domenica (escluso il lunedì) dalle ore 10.00 alle ore 19.00. Il costo del biglietto è 5,00 € intero e ridotto 4,00 €.

    Published by:
  • Palermo di notte dai tetti della Cattedrale

    La Cattedrale di Palermo apre le sue porte e offre ai suoi visitatori uno splendido e suggestivo panorama dai suoi tetti.

    La Cattedrale resterà aperta dalle ore 21.00 alle ore 24.00 il 25 Aprile. Il costo del biglietto è 5 €. Per informazioni e prenotazioni potete contattare il numero 329.3977513 dalle ore 9.00 alle ore 17.00.

    Uno meraviglioso scenario, Palermo, i suoi monumenti le sue strade viste dall’alto con le luci della notte. Un tour che vi consentirà non solo di godere di un panorama mozza fiato ma anche di ammirare e scoprire gli elementi artistici e architettonici.

     

    Published by: