Foresta Urbana: metaforico polmone verde a Palermo

Comment

Eventi a Palermo

Inaugurata lo scorso 26 ottobre e disponibile al pubblico fino a 21 Gennaio 2019, la Foresta Urbana è un nuovo e interessante progetto artistico che si erge nel contesto di Palermo Capitale della Cultura. Curata da Paolo Falcone, realizzata dalla Fondazione Cultura e Arte e progettata dal Polo Museale d’Arte Moderna e Contemporanea, il progetto si sviluppa fra piazza Bologni e Palazzo Belmonte Riso, con una curiosa collocazione delle opere nello spazio, una commistione sinestetica di rumori della natura, colori, materiali e suggestioni che immergono lo spettatore in un contesto surreale, per approdare in una foresta del tutto atipica.

Gli artisti in gioco sono davvero tanti: Ai Weiwei, Francesco De Grandi, Doug Aitken, Nathalie Djurberg & Hans Berg, Jimmie Durham, Olafur Eliasson, Bill Fontana, Goldschmied & Chiari, Carsten Höller, Ann Veronica Janssens, Koo Jeong A, Richard Long, Ernesto Neto, Benedetto Pietromarchi, Tomás Saraceno, Astrid Seme, Conrad Shawcross, Andreas Slominski, Pascale Marthine Tayou, Luca Vitone, una collaborazione fra grandi artisti per un grande progetto.

Manifesta 12, la biennale europea di arte contemporanea con sede a Palermo e conclusasi lo scorso 4 Novembre ha affrontato, fra i temi centrali, le migrazioni, le condizioni climatiche e in che modo l’uomo e la natura interagiscono fra loro, problematiche affrontate con impegno dagli artisti in questione.

Palermo, stella del mediterraneo e città crocevie di culture, d’incontri e contaminazioni non può che prestarsi a brillante palcoscenico di questa conversazione millenaria fra l’uomo e la natura. La Foresta Urbana esplora, in maniera originale, la genesi, la storia e lo status attuale dell’antropizzazione della natura, attraverso un processo inverso d’immersione in una natura atipica all’interno di un contesto prettamente urbano. Le varie opere costituiscono un fluire, un dialogo poetico oltre che visivo, su una delle tematiche più importanti della nostra generazione. Fino a che punto l’intervento dell’uomo sulla natura e l’ambiente sarà eco, ma anche etico-sostenibile?

Interrogativo al centro di una diatriba infinita che evidenzia come l’arte contemporanea, ad oggi, non sia mera rappresentazione estetica della realtà, ma costituisca invece, una riflessione aperta sull’uomo e sul rapporto che ha con l’ambiente circostante e con il mondo.

La Foresta Urbana è uno spazio da visitare, comprendere e vivere, un piccolo e metaforico polmone verde nel cuore di Palermo, per stimolare la riflessione e la respirazione delle menti.

 

Ingresso
Piazza Bologni gratuito
Museo Riso biglietteria

Orari
Museo Riso da martedì a domenica 10-20; 
giovedì, venerdì, sabato, 10-24; 
lunedì chiuso eccetto festivi

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *