• Ypsigrock nominato agli European Festival Awards 2018

    Il Festival musicale Ypsigrock, quest’anno, è stato nominato agli European Festival Awards 2018!
    Il Festival siciliano gareggia nella categoria “Best Small Festival”, riservata ai migliori boutique festival d’Europa. Questa categoria è riservata a tutti quei Festival che sono piccoli, ma conservano un’atmosfera particolare e magica. Occasione importante per Ypsigrock, festival unico nel suo genere che ogni estate rappresenta una tappa fissa per gli amanti della musica.

    Istituito nel 2009, l’European Festival Awards crede fermamente nello sviluppo dell’industria musicale e si impegna ogni anno a riconoscere, diffondere e premiare i più importanti festival musicali in Europa. I vari festival in concorso sono divisi in 15 categorie, fra le quali: best new festival, line up of the year, best small festival, best major festival e brand activated award. I vincitori delle categorie sono determinati dalle decisioni delle distinte giurie, che cambiano composizione in base al tipo di festival premiato. I risultati delle votazioni dipendono dunque da esperti dell’industria della musica, da partner associati e, come nel caso dei “Best Small Festival”, dalla votazione online da parte dei fan. 

    Ypsigrock è un evento imperdibile, un weekend musicale in una location piena di storia e bellezza, in un ambiente che brulica di gente proveniente da tutta Europa. Il main stage è sito nella Piazza di Castelbuono ed è abbracciato, dal Castello dei Ventimiglia, dalle mura medievali e dalla moltitudine di appassionati di musica che ogni anno si riuniscono in questo piccolo borgo siciliano. Un festival che si fa portavoce nel mondo di un messaggio importante: la Sicilia non è soltanto spiagge, mare mozzafiato e tradizione culinaria, ma anche tanta buona musica, cultura e eventi.

    Il festival ha ospitato per la prima volta in Italia, artisti ormai famosi e affermati nel panorama mondiale, come gli Alt J, i Django Django, i Metronomy e i Moderat. Nasce nel 1997 come primo boutique festival d’Italia, negli anni è diventato un appuntamento irrinunciabile, originale ed eccentrico, uno dei principali punti di riferimento per la scena indipendente internazionale. Si svolge da 22 anni a Castelbuono, in provincia di Palermo durante la seconda settimana di Agosto ed ospita diversi artisti, trasformando il paesino in palcoscenico non solo musicale, ma in luogo speciale, dove si  incrociano e si incontrano diverse culture. 

    Per votare il Festival Ypsigrock alla categoria Best Small Festival, clicca qui.

    Seguici sulla pagina Facebook per rimanere aggiornato sulle news del Festival e sulla prossima line-up!

    Published by:
  • Foresta Urbana: metaforico polmone verde a Palermo

    Inaugurata lo scorso 26 ottobre e disponibile al pubblico fino a 21 Gennaio 2019, la Foresta Urbana è un nuovo e interessante progetto artistico che si erge nel contesto di Palermo Capitale della Cultura. Curata da Paolo Falcone, realizzata dalla Fondazione Cultura e Arte e progettata dal Polo Museale d’Arte Moderna e Contemporanea, il progetto si sviluppa fra piazza Bologni e Palazzo Belmonte Riso, con una curiosa collocazione delle opere nello spazio, una commistione sinestetica di rumori della natura, colori, materiali e suggestioni che immergono lo spettatore in un contesto surreale, per approdare in una foresta del tutto atipica.

    Gli artisti in gioco sono davvero tanti: Ai Weiwei, Francesco De Grandi, Doug Aitken, Nathalie Djurberg & Hans Berg, Jimmie Durham, Olafur Eliasson, Bill Fontana, Goldschmied & Chiari, Carsten Höller, Ann Veronica Janssens, Koo Jeong A, Richard Long, Ernesto Neto, Benedetto Pietromarchi, Tomás Saraceno, Astrid Seme, Conrad Shawcross, Andreas Slominski, Pascale Marthine Tayou, Luca Vitone, una collaborazione fra grandi artisti per un grande progetto.

    Manifesta 12, la biennale europea di arte contemporanea con sede a Palermo e conclusasi lo scorso 4 Novembre ha affrontato, fra i temi centrali, le migrazioni, le condizioni climatiche e in che modo l’uomo e la natura interagiscono fra loro, problematiche affrontate con impegno dagli artisti in questione.

    Palermo, stella del mediterraneo e città crocevie di culture, d’incontri e contaminazioni non può che prestarsi a brillante palcoscenico di questa conversazione millenaria fra l’uomo e la natura. La Foresta Urbana esplora, in maniera originale, la genesi, la storia e lo status attuale dell’antropizzazione della natura, attraverso un processo inverso d’immersione in una natura atipica all’interno di un contesto prettamente urbano. Le varie opere costituiscono un fluire, un dialogo poetico oltre che visivo, su una delle tematiche più importanti della nostra generazione. Fino a che punto l’intervento dell’uomo sulla natura e l’ambiente sarà eco, ma anche etico-sostenibile?

    Interrogativo al centro di una diatriba infinita che evidenzia come l’arte contemporanea, ad oggi, non sia mera rappresentazione estetica della realtà, ma costituisca invece, una riflessione aperta sull’uomo e sul rapporto che ha con l’ambiente circostante e con il mondo.

    La Foresta Urbana è uno spazio da visitare, comprendere e vivere, un piccolo e metaforico polmone verde nel cuore di Palermo, per stimolare la riflessione e la respirazione delle menti.

     

    Ingresso
    Piazza Bologni gratuito
    Museo Riso biglietteria

    Orari
    Museo Riso da martedì a domenica 10-20; 
    giovedì, venerdì, sabato, 10-24; 
    lunedì chiuso eccetto festivi

     

     

     

    Published by:
  • A Siracusa le tragedie greche tornano in scena

    Anche quest’anno nell’imponente teatro greco di Siracusa andrà in scena, dal 10 maggio al 18 luglio 2018, il ciclo di rappresentazioni classiche a cura della Fondazione Inda. Le tragedie che verranno performate nell’antico e prestigioso palcoscenico, avranno come fil rouge il tema del rapporto tra l’uomo e il potere. Un rapporto difficile, estremo ed eccessivo, metafora della vita stessa, che pone l’accento sulla vulnerabilità dell’animo umano e sulla conseguente imprevedibilità del suo destino. Ed è così che all’imbrunire, tra le tiepide sere di maggio e quelle roventi di luglio, verranno rappresentate le gesta di eroi, tiranni ed antieroi, alla conquista del potere e sempre in lotta con esso fino alla disintegrazione, alla follia; in un equilibrio disarmonico tra bene e male che annulla la funzione sociale e benefica del potere esercitato sul popolo e il bene comune e la trasforma in scontro, sfrenato egoismo individuale, pazzia. La triade dei drammi greci prescelti per questa 54esima edizione del festival sono: l'”Edipo a Colono” di Sofocle, l'”Eracle” di Euripide e “I cavalieri” di Aristofane.

    Nella prima tragedia, l’Edipo a Colono, si narra del ritorno del vecchio re Edipo ad Atene, nella terra dei padri, da cui fu cacciato per gli orribili crimini di cui si era macchiato e si ripercorre così la follia di quello che era stato considerato all’inizio un re saggio. E sempre sullo stesso tema della follia a cui conduce il potere, si snoda la seconda tragedia “Eracle”,che da tiranno giusto ed inclusivo ribalta il proprio destino e si ritrova a diventare un truce sanguinario. Chiude la triade la commedia”I Cavalieri” dove il gigantismo del tiranno e dell’eroe trova il suo rovesciamento in una disarmante satira politica. 

    Ci sarà anche spazio per tre eventi speciali ed imperdibili. Il primo “Conversazione su Tiresia” avrà luogo l’11 giugno e vedrà come protagonista indiscusso il maestro Camilleri, inventore del celebre commissario Montalbano. Il secondo “Le Rane” di Aristofane, andato in scena già lo scorso anno, tornerà a grande richiesta, nelle sole giornate del 12 e del 15 Luglio e sarà interpretato dai due comici siciliani più amati della tv, Ficarra e Picone. Infine l’ultimo e imperdibile appuntamento, con cui si protrarrà un po’ oltre il ciclo delle rappresentazioni classiche, sarà quello del 25 luglio con il “Palamede” del noto e amatissimo scrittore contemporaneo Alessandro Baricco. Per ulteriori informazioni potete consultare il calendario delle rappresentazioni nel sito ufficiale della Fondazione Inda.

    Sono passati ormai 100 anni da quando la Fondazione Inda si è data il nobile compito di portare a nuovo splendore l’arte delle rappresentazioni classiche. E in questi 100 anni ha insegnato a tante generazioni di giovani e meno giovani ad amare il teatro, ma soprattutto ha forgiato attraverso la sua Accademia del Dramma Antico un nutrito numero di giovani professionisti, che ogni anno si occupano di far rivivere a Siracusa la bellezza dell’arte delle rappresentazioni, che nasce proprio nella lontana Grecia classica. (Se sei curioso di scoprire qual è stata la prima colonia greca in Sicilia guarda anche il nostro articolo Storia di Messina). 

    Che dire dunque? Le tragedie greche vi teletrasporteranno, per due splendide ore, nel cuore più autentico dell’antica Grecia, della sua storia, del suo pensiero, delle sue tradizioni, a partire da una location unica, che con i suoi abbondanti 2000 anni di storia, vi lascerà letteralmente senza fiato. L’evento, uno dei più amati e attesi dell’estate siciliana, ogni anno vede coinvolto un grandissimo numero di spettatori, che aspettano entusiasti il momento di fare quel grande tuffo all’indietro nel cuore di quella che fu la Magna Grecia. Per questo, anche se i biglietti sono acquistabili direttamente al botteghino nel giorno stesso dell’evento, il nostro consiglio è quello di acquistarli preventivamente online, connettendovi al sito della Fondazione .

    Cosa aspettate, siete pronti a fare questo viaggio all’indietro nel cuore dell’arte e della storia?

    Published by:
  • A Palermo l’XI edizione de “Le Vie dei Tesori”

    Torna anche quest’anno a Palermo, per il decimo anno, il prestigioso festival “Le Vie dei Tesori”, uno dei più grandi festival culturali italiani.

    La prima edizione de Le Vie dei Tesori si è svolta nel 2006, riscuotendo sempre più successo e diventando oggi uno degli appuntamenti più attesi e imperdibili che coinvolge la città di Palermo, proclamata Capitale della Cultura 2018. Basti pensare che l’anno scorso Le Vie dei Tesori ha coinvolto più di 213 mila partecipanti, eguagliando i numeri del Colosseo, il luogo più visitato del nostro Paese e conquistando l’ambita medaglia di rappresentanza del Presidente della Repubblica.

    L’iniziativa, che si svolgerà durante tutti i weekend compresi tra il 29 settembre e il 29 ottobre 2017, permetterà ai visitatori di immergersi nell’immenso patrimonio storico, architettonico e naturalistico della capitale siciliana. I 5 weekend saranno quelli 29, 30 settembre e 1 ottobre,; 6,7 e 8 ottobre; 13, 14 e 15 ottobre; 20,21 e 22 ottobre ed infine 27, 28 e 29 ottobre. Quest’anno la manifestazione coinvolge ben 110 luoghi aperti al pubblico, molti di questi in via eccezionale, e 75 itinerari con visite guidate. Il vasto programma di questa edizione prevede anche passeggiate urbane per scoprire i luoghi più misteriosi e affascinanti della città.

    Ma non solo, sono previste anche degustazioni di prodotti tipici presso il San Lorenzo Mercato, un percorso all’interno di 30 gallerie d’arte per conoscere nuovi talenti e rinomati maestri dell’arte contemporanea, concerti e spettacoli in giro per la città nonché l’imperdibile Notte dell’Unesco  che si svolgerà venerdì 27 ottobre e che permetterà ai partecipanti di scoprire 7 tra i tesori mozzafiato della città. Sono previste visite gratuite serali dalle ore 19 alle ore 24. Le Vie dei Tesori si dedica anche ad alcune delle più graziose cittadine in provincia di Palermo: sabato 28 ottobre è infatti il turno della Notte dell’Unesco presso la maestosa Cattedrale di Monreale e domenica 30 ottobre l’iniziativa si sposta a Cefalù, famosa cittadina a pochi km da Palermo inserita tra i borghi più belli d’Italia, per visitare il suo Duomo, prestigiosa perla di arte arabo-normanna.

    Le Vie dei Tesori pensa anche ai più piccoli: il Festival Kids prevede attività, giochi e stimolanti laboratori creativi per i bambini. Sono previste 3 apposite aree in piazza Politeama, piazza Verdi e piazza Bellini aperte tutti i giorni dal 29 settembre al 29 ottobre.

    Le Vie dei Tesori permetterà quindi ai suoi curiosi partecipanti di scoprire Palermo da un punto di vista ancor più suggestivo e innovativo.

    Per partecipare alle numerose iniziative, i biglietti di ingresso sono acquistabili online con un coupon di 10 euro che consentirà la visita in 10 luoghi differenti a Palermo e un coupon dal costo di 5 euro che prevede 4 ingressi. I biglietti sono in vendita anche davanti al singolo luogo al prezzo di 2 euro. Le passeggiate hanno invece il costo di 4 euro ed è obbligatoria la prenotazione online, mentre le altre attività e i laboratori dedicati ai più piccoli e i singoli spettacoli prevedono un costo che varia da 3 a 7 euro.

    Published by:
  • Street Art Wine Fest a Marsala dal 26 al 28 maggio

    Dal 26 al 28 maggio, le Cantine Florio di Marsala apriranno le porte alla street art. Un evento unico in cui gli appassionati di vino si confronteranno con gli appassionati di arte, in particolar modo la urban art.

    Un tuffo in un buon calice di vino Corvo e Duca di Salaparuta, e perché no, in una piscina immersa nel verde di una delle ville in affitto a Marsala grazie al nostro partner Scent of Sicily.

    Tre sono le parole chiave che faranno da filo conduttore al Festival: vite, vino, vita. Il vino viene infatti letto “come prodotto generato prima dalla natura e dopo dall’uomo”. Ed è ciò che faranno gli artisti, interpretando in modo personale e originale la tematica al centro dell’evento, ovvero il vino legato alla pianta Vite, che a sua volta è fonte di Vita.Gli artisti che parteciperanno, sono esponenti della Street Art affermati  a livello nazionale e internazionale.

    Lo Street Art Wine Fest si svolgerà in concomitanza di “Cantine Aperte”, uno dei maggiori eventi in Italia legati al mondo del vino, e promosso dal Movimento Turismo del Vino.

     

    Published by:
  • Torna il Treno storico per la Scala dei Turchi

     

    Dopo il grande successo dello scorso anno, a grande richiesta, sta per arrivare il treno storico “Scala dei Turchi Express”, proposto da Ferrovie Kaos e Fondazione FS Italiane.

    Il treno partirà il 28 maggio 2017 alle 9.40 dalla stazione Palermo Centrale, e sarà diretto a Porto Empedocle, con diverse fermate intermedie.  Il ritorno è programmato da Porto Empedocle alle ore 18.15.

    A Porto Empedocle, sarà attivo un servizio bus che porterà i passeggeri direttamente alla Scala dei Turchi, uno dei luoghi più suggestivi della nostra isola, nonché del mondo intero.

    Sul sito www.ferroviekaos.it sono disponibili tutte le informazioni per l’acquisto dei biglietti.  Quest’anno, parte del ricavato sarà devoluta alla AISLA, Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica di Palermo.

    .

    Published by:
  • Ypsigrock 2016 a Castelbuono

    Il miglior Festival d’Italia apre i battenti per la sua ventesima edizione. Castelbuono si anima a suon di rock.

    ypsigrock miglior festival

    Migliaia di spettatori provenienti da tutta l’Europa sono pronti per il Festival più atteso dell’anno. Gli appassionati di cultura indie-rock accorrono ogni anno nella splendida Castelbuono, in un angolo di Sicilia medievale che diventa una cornice suggestiva, in grado di incantare tutti i visitatori che non fanno fatica ad innamorarsene.

    Il festival della musica indipendente ha però una regola: «Nessun artista potrà mai suonare due volte ad Ypsigrock con lo stesso progetto». Innovazione e novità dunque per un evento imperdibile. E ciò che lo rende davvero particolare è anche il camping del festival, l’Ypsicamping che ospiterà i partecipanti nel meraviglioso parco delle Madonie, il parco naturale regionale appena sopra Castelbuono, inserito nella lista dei Geoparchi mondiali Unesco.

    Un weekend all’insegna della musica, della cultura e del divertimento. Dal 4 al 7 agosto a Castelbuono. Questa sera il Welcome Party.

    Info, costi e programma sul sito www.ypsigrock.com .

    Published by:
  • Jibli Festival a Pantelleria

    La prima edizione di Jibli Festival sta per avere inizio sull’isola di Pantelleria. La musica, l’arte,e l’enogastronomia e la cultura del benessere saranno i temi centrali del Festival, nell’ottica dell’ecosostenibilità e del rispetto per il territorio. 

    pantelleria

    Jibli Festival si aprirà il 30 luglio con la conferenza stampa e farà da sfondo per quasi tutta l’estate pantesca, proseguirà infatti fino al 21 agosto.

    20 gli artisti ospiti del Festival per un programma musicale molto ricco, che vedrà protagonisti DJ italiani e internazionali che animeranno le serate dei club più esclusivi dell’isola: Altamarea e Oxidiana.

    Jibli non è solo musica, infatti in parallelo sono previste numerose attività alla scoperta della cultura del territorio, in chiave enogastronomica e del relax. Agli appuntamenti parteciperanno chef, produttori locali e cantine. Inoltre saranno disponibili dei pacchetti viaggio studiati per il Festival con tante attività da svolgere sull’isola. 

    I ticket per il Festival e  i vari eventi sono acquistabili online e sempre sul sito è disponibile il pdf relativo ai pacchetti viaggio. Sul sito www.jiblifestival.com tutti i dettagli e il programma completo degli eventi.

     

    Published by:
  • Il treno del Barocco sui Binari della Cultura

    Domenica 24 luglio 2016 partirà in Sicilia il  “Treno del Barocco”. L’iniziativa è organizzata dalla Fondazione FS Italiane, in collaborazione con l’Assessorato Regionale al turismo e la Direzione Trasporto Regionale di Trenitalia e rientra nel più ampio programma “I Binari della Cultura”.

    treno (2)

    Alle ore 9.00 dalla stazione ferroviaria di Siracusa partirà il treno composto dalle antiche carrozze “centoporte” e attraversando i luoghi più belli del barocco siciliano – tra cui Noto, Scicli, Modica – farà tappa a Comiso, dove sarà possibile visitare il celebre Castello di Donnafugata.

    L’iniziativa è rivolta sia agli adulti che alle famiglie con bambini. Il biglietto è acquistabile in tutti i canali Trenitalia e costerà  20€ per gli adulti, 10€ per i bambini da 4 a 12 anni, mentre sarà gratis per i bambini da 0 a 4 anni. Per tutte le informazioni relative al viaggio è possibile contattare il 313.8719696 o visitare il sito di Trenitalia per scoprire anche le altre iniziative.

     

    Published by:
  • 392° Festino di Santa Rosalia

    “Palermo è Rosalia” è questo il claim del 392esimo Festino di Santa Rosalia. 

    festino os2

    I Palermitani e i numerosi turisti che parteciperanno questa sera al Festino di Santa Rosalia sono già in fibrillazione. Alle 21.15 inizierà il corteo del carro di Santa Rosalia che avrà come tappe la  Cattedrale, i Quattro Canti, Piazza Marina e si concluderà a Porta Felice con i tradizionali fuochi d’artificio.  

    La direzione artistica è a cura di Lollo Franco che si aggiudica la gara per il secondo anno consecutivo. ll tema scelto quest’anno dal Comune di Palermo fa riferimento alla valorizzazione del percorso Arabo-Normanno riconosciuto dall’UNESCO Patrimonio Mondiale per l’Umanità, alle tradizioni e alla cultura popolare in occasione del Centenario di Giuseppe Pitrè, il più grande studioso del folclore siciliano. È al Pitrè infatti che si ispira il carro, molto ricco di decori, che sarà simbolo di tradizione e di innovazione al tempo stesso. La statua della “Santuzza” sarà ancora una volta per i Palermitani “sinonimo di una ritrovata unità ed un desiderio di rivincita per la città e il popolo, che attribuisce al Festino l’idea di “libertà e di purificazione dai mali secolari che lo attanagliano.”

    Numerosi saranno gli eventi collaterali previsti per la serata. Tutti i dettagli sul sito ufficiale .

    Viva Palermo e Santa Rosalia!

    Published by: